Skulls and Bones

20131122-021148.jpg

di K. Milligan –

LE ORIGINI DEL SEGRETO

Elihu Yale nacque nei pressi di Boston. Dopo avere studiato a Londra, assolse i suoi doveri militari con la British East India Company, divenendo governatore di Fort Saint George, Madras, nel 1687. Yale accumulò una grande fortuna attraverso il commercio e ritornò in Inghilterra nel 1699. Divenne poi noto come filantropo; dietro richiesta del Collegiate School, nel Connecticut, inviò all’istituto una donazione in denaro ed una universalità di libri. Dopo numerose successive donazioni, Cotton Mather propose che la scuola fosse rinominata Yale College, nel 1718.

Nel 1823, Samuel Russell fondò la società Russell and Company, che si occupava dell’acquisizione di oppio in Turchia e del suo successivo smercio in Cina. La Russell and Company si fuse poi con la Perkins (Boston) nel 1830 e ciò diede luogo alla prima organizzazione volta al contrabbando di oppio su territorio americano. Le fortune finanziarie di molti uomini americani ed europei sono state costruite proprio su rapporti ‘commerciali ‘ con la Cina.

Uno degli operatori delle operazioni in Cina della Russell and Company fu Warren Delano Jr., nonno di Franklin Roosevelt. Altri partner furono John Cleve Green (finanziatore della Princeton University), Abiel Basso (finanziatore della Columbia University). Da sponda ‘Perkins’ operarono personaggi come Joseph Coolidge e le famiglie Sturgis e Forbes. (Il figlio di Coolidge ha creato la United Fruit Company, e suo nipote Archibald C. Coolidge è stato co-fondatore del Consiglio per le Relazioni Estere (Council on Foreign Relations).

William Huntington Russell (’33), cugino di Samuel Russel, studiò in Germania negli anni 1831-32. All’epoca la Germania era una fucina di nuove idee. Il ‘metodo scientifico’ veniva applicato a tutte le forme dell’attività umana. La Prussia – dopo avere scaricato la colpa della sconfitta subita da Napoleone sulle proprie truppe, accusandole di egoismo e opportunismo – fece propri i principi enunciati da John Locke e Jean Rosseau ed istituì un nuovo sistema educativo. Johan Fitche, nel suo ‘Discorso al popolo tedesco’, dichiarò che i bambini sarebbero stati presi in consegna dallo Stato, così che il loro modo di pensare potesse essere pesantemente influenzato dagli indottrinamenti scolastici.

Georg Wilhelm Friedrich Hegel subentrò sulla cattedra di Fitche presso l’Università di Berlino nel 1817. Hegel è stato il migliore interpetre della filosofia idealistica tedesca di Immanuel Kant.
Secondo Hegel, il mondo è fatto solo di ragione. Lo stato è Ragione Assoluta ed il cittadino dovrebbe essere libero solo di obbedire allo Stato e professare una religione, nel perseguimento del ‘fine ultimo’. ‘Il fine ultimo’ – diceva Hegel – ‘gode di diritto supremo sull’individuo, il cui dovere supremo è quello di essere un membro dello stato.’ Sia il fascismo che il comunismo fondarono le loro basi filosofiche sul pensiero hegeliano.

Secondo le informazioni acquisite da un ‘insider’ nel 1876, il nome ‘Bones’ sarebbe riferito ad una società segreta presente all’interno di una università tedesca. Russell, fondatore dell’ordine, nel corso dei suoi studi tedeschi aveva stretto una calorosa amicizia con un membro di spicco di detta società. Al rientro in patria Russel portò con se l’autorità di fondare una ‘filiale’ negli Stati Uniti. Fu così che William H. Russell, insieme ad Alfonso Taft ed altri tredici membri, divenne padre fondatore de ‘L’Ordine Scull and Bones’, successivamente modificato in ‘Skull and Bones’.

L’ordine segreto Skull and Bones si trova esclusivamente presso Yale. Quindici nuovi membri sono introdotti ogni anno da confratelli anziani per essere iniziati l’anno successivo. Alcuni dicono che ogni iniziazione viene premiata con la somma di 15.000 dollari, ed un orologio a pendolo. Lungi dall’essere un divertimento in stile goliardico, il gruppo è particolarmente orientato verso il successo dei suoi soci nel mondo post-accademico.

I nomi di alcuni dei più noti personaggi appartenenti o appartenuti all’ordine Skull and Bones sono esposti di fronte la sede. Lord Whitney, Taft, Jay, Bundy, Harriman, Weyerhaeuser, Pinchot, Rockefeller, Goodyear, Sloane, Stimson, Phelps, Perkins, Pillsbury, Kellogg, Vanderbilt, Bush, Lovett … e così via.

Tornando ai fondatori, William Russell divenne un generale e un legislatore dello stato del Connecticut. Alphonso Taft fu invece nominato Procuratore Generale degli Stati Uniti, Ministro della Guerra (un posto a cui aspirano molti ‘Bones’), ambasciatore in Austria e ambasciatore in Russia (altro posto spesso ricoperto da ‘Bones’). Suo figlio, William Howard Taft (’87), fu l’unico uomo a ricoprire allo stesso tempo la carica di Presidente degli Stati Uniti e Capo della Corte Suprema.

I SEGRETI DELLA TOMBA

20131122-021306.jpg

L’Ordine ebbe immediatamente successo, malgrado alcune occasionali polemiche. Un gruppo di professori contrari alla segretezza e all’elitarimo cercarono di osteggiarla, così come tentarono di fare alcune frange del corpo studentesco, preoccupate per i favoritismi riservati ai ‘Bones’ da parte della maggioranza dell’establishment universitario.

Nel mese di ottobre del 1873, la rivista ‘L’iconoclasta” – edita nel New Haven – pubblicò un pezzo più unico che raro, in quanto aveva per oggetto l’Ordine Skull and Bones.

Citiamo dall’articolo:

‘Siamo costretti a scrivere attraverso una nuova testata, dal momento che la informazione universitaria è preclusa a tutti coloro che osano parlare apertamente di ‘Bones’….’

‘La Skull and Bones recluta i suoi uomini da ogni classe. Gran parte di costoro nella vita post-accademica finiscono per diventare leader nella società. L’Ordine ha ormai acquisito il controllo – anche amministrativo – di Yale. Ogni retta pagata al collegio deve passare dalle loro mani. Gli uomini di Wall Street si lamentano per il fatto che il college chieda il loro aiuto finanziario, invece di fare fronte alle spese attraverso la retta dovuta da ogni studente.’

‘Anno dopo anno il male mortale è in crescita. L’Ordine non è mai stato tanto inviso presso il college, e sono proprio tali malumori che chiudono le tasche dei finanziatori. Mai prima d’oggi L’Ordine aveva denotato tanta arroganza. Gestisce l’informazione del college e si sforza di governare tutto il resto, senza possedere alcuna credenziale in merito.

‘Elencare tutto il bene fatto in passato dal Yale College è impossibile, come lo è prevedere tutto il bene che potrebbe fare in futuro. La questione, quindi, si riduce a questo. Da un lato si trova una sorgente di bene incalcolabile – dall’altro una confraternita colpevole di crimini gravi e di vasta portata. Si tratta del Yale College contro la Skull and Bones!’

Inizialmente la confraternita tenne le sue riunioni in sale prese a noleggio. Finchè nel 1856 fu costruita la “tomba”, un edificio spoglio in stile greco-egizio, senza finestre, di colore marrone-pietra, dove ancora oggi i “Bones” tutti i giovedi e le domeniche celebrano i loro riti segreti.

Il 29 settembre 1876 un gruppo chiamato ‘L’Ordine dei Claw’, fece irruzione nella ‘tomba’. Ispezionarono la sala rifugio 324 ‘totalmente rivestita in velluto nero, muri compresi.’ Al piano superiore visitarono la camera 322, ‘sanctorium sanctum’ del tempio, completamente rivestita di velluto rosso, e con un pentagramma effigiato su una parete. Nella sala erano esposte ‘le immagini dei fondatori, e di altri membri appartenuti alla confraternita tedesca da cui deriva la Skull and Bones.
Il gruppo di incursori trovò altre cose interessanti nel salotto adiacente la stanza 322.

Da ‘The Fall Of Skull and Bones’:

‘Sulla parete ovest, sospesa tra altre immagini, è visibile una vecchia incisione che rappresenta una sepoltura vuota all’interno della quale – su una lastra di pietra – sono collocati quattro teschi umani, raggruppati su un berretto a sonaglio, un libro aperto, alcuni strumenti di matematica, una moneta locale e una corona regale. Sulla parete ad arco sopra la volta sono incise alcune parole esplicative in caratteri romani, ‘Are War Der Thor, Wer Weiser, Wer Bettler Oder, Kaiser?’ (Pazzo o saggio, mendicante o re, povero o ricco, tutti uguali di fronte alla morte – n.d.t.) e sotto la volta, in tedesco, è incisa la frase, ‘Ob Arm, Ob Beich, im Tode gleich’ (frase a cui non siamo riusciti a dare un senso compiuto al fine della traduzione; sarebbe molto apprezzato un aiuto da parte di chiunque – n.d.t.).

L’immagine è abbinata ad una scheda su cui è scritto: ‘Dalla sezione tedesca. Presentato da DC Gilman del D.50.

Daniel Coit Gilman (’52), insieme ad altri due “Bones”, formò una troika che ancora influenza l’odierna vita americana. Gilman fu nominato bibliotecario a Yale nel 1858. Attraverso sagaci strategie politiche, riuscì ad acquisire i finanziamenti per la ricerca scientifica del college, e fu capace di ottenere l’esecuzione del “Morrill Land”, una proposta di legge presentata al Congresso e firmata dal presidente Lincoln.

Questo disegno di legge – che concerne la donazione di territorio demaniale ai college per finalità didattiche – è oggi noto come ‘legge Land Grant College’. Yale fu il primo college in America ad ottenere la donazione demaniale e rapidamente riuscì ad accaparrarsi le quote riservate a tutti i college del Connecticut.

Gilman fu il primo presidente della University of California e contribuì a fondare – ricoprendo la carica di primo presidente – la John Hopkins University. Gilman è stato inoltre il primo presidente della Carnegie Institution e prese parte alla istituzione della Peabody, Slater e Russell Sage Fundations.

Il suo compagno, Andrew D. White, è stato il primo presidente della Cornell University, ambasciatore americano a Berlino e primo presidente della Historical Association. White è stato anche presidente della delegazione americana alla prima Conferenza dell’Aia nel 1899, che ha istituito un sistema giudiziario internazionale.

RETI DI POTERE

Nel suo libro ‘America’s Secret Institutions’, Antony Sutton illustrò la capacità da parte della Skull and Bones di stabilire ‘catene di influenza’ verticali e orizzontali, per garantire la continuità dei loro schemi cospiratori.

I collegamenti Whitney-Stimson-Bundy rappresentano la ‘catena verticale’.

WC Whitney (’63), che sposò Flora Payne (della dinastia Standard Oil Payne), è stato segretario della Marina.

Henry Stimson (’88), è stato Ministro della Guerra nel 1911, nominato dal confratello William Howard Taft. Stimson più tardi divenne Governatore Generale delle Isole Filippine, Segretario di Stato sotto la presidenza Hoover, e Ministro della Guerra nel corso delle amministrazioni Roosevelt e Truman.

Hollister Bundy (’09) è stato assistente speciale di Stimson e uomo di punta del Pentagono per il Progetto Manhattan. I suoi due figli, anche membri della Skull and Bones, sono stati William Bundy (’39) e McGeorge Bundy (’40), affiliati della CIA. Costoro, dalle loro posizioni nella CIA e come Assistenti speciali dei presidenti Kennedy e Johnson, esercitarono un impatto significativo sul flusso di informazioni e di intelligence durante la guerra in Vietnam. In seguito William Bundy continuò ad essere redattore degli affari esteri, il trimestrale influente del Consiglio per gli affari esteri (CFR). McGeorge divenne presidente della Fondazione Ford.

Un altro interessante gruppo di ‘Bones’ è quello Harriman / Bush.
Averil Harriman (’13), vecchio ‘statista’ del Partito Democratico, e suo fratello Roland Harriman (’17) sono stati confratelli molto attivi. Quattro dei confratelli di Roland sono stati direttori della banca d’affari Brown Brothers, tra cui Prescott Bush (’17), e George Bush padre.

Verso la metà del secolo scorso due grandi banche d’affari – Guaranty Trust e Brown Brothers – erano controllate da membri della Skull and Bones. Queste due aziende risultarono pesantemente coinvolte nel finanziamento del comunismo e del regime di Hitler.

I bonesman condividono con i regimi totalitari gli stessi ideali di matrice hegeliana, che impongono l’uso di un conflitto controllato – tesi contro antitesi – per creare una sintesi. Sintesi secondo cui lo Stato debba avere controllo assoluto sui cittadini, ai quali di volta in volta abbia facoltà di concedere maggiori o minori libertà in base alla loro obbedienza. Concetto sintetizzato nell’espressione: Nuovo Ordine Mondiale.

Finanziamenti e manovre politiche da parte dei ‘Bones’ e dei loro alleati aiutarono i bolscevichi a prevalere in Russia in cambio di concessioni di industrie, banche, fabbriche di olio e depositi di minerali nella nascente URSS.

Dal saggio: ‘George Bush: biografia non autorizzata’:

‘Il presidente Franklin Roosevelt firmò l’ordinanza numero 248 [11/17/42] con cui furono confiscati i beni di Prescott Bush, accusato di rapporti commerciali con il nemico. L’ordinanza, tenuta segreta per non suscitare scandali, nella nota numero 4 non faceva precisi riferimenti ai nazisti coinvolti; specificava solo che la Union Banking Corporation avesse avuto rapporti con la ‘famiglia Thyssen’ di ‘Germania e / o Ungheria’ – i quali erano cittadini di un paese nemico. ‘

Dopo la guerra, Prescott fu eletto senatore degli Stati Uniti nel Connecticut e continuò ad essere il partner preferito a golf del Presidente Eisenhower.

Altra citazione dal saggio: ‘George Bush: biografia non autorizzata’:

‘Il 22 Ottobre 1945, il ministro della Guerra Robert Patterson istituì il Comitato Lovett, presieduto da Robert A. Lovett, con la funzione di consigliare il governo sulla organizzazione delle attività di intelligence immediatamente successive alla Seconda Guerra Mondiale. (…) La nuova agenzia avrebbe dovuto lavorare in ‘combinazione’ con le forze armate, ed essere l’unica agenzia di raccolta nel campo dello spionaggio e controspionaggio estero. La nuova agenzia avrebbe dovuto avere un bilancio indipendente, con stanziamenti concessi dal Congresso, senza audizioni pubbliche. (…) La CIA fu poi ufficialmente fondata nel 1947, secondo la prescrizione di Robert Lovett, dopo il meeting di Jupiter Island ‘.

Gaddis Smith, un professore di Storia di Yale, ebbe modo di affermare: ‘Yale ha influenzato la Central Intelligence Agency più di qualsiasi altra università, dando alla CIA l’atmosfera di una riunione di classe.’

F. Trubee Davison (’18) è stato direttore del personale della CIA nei primi anni. Numerosi altri ‘Bones’, risultarono collegati alla agenzia di intelligence:

Sloane Coffin, Jr. (’49)
V. Van Dine (’49)
James Buckley (’44)
Bill Buckley (’50)
Hugh Cunningham (’34)
Hugh Wilson (’09)
Reuben Holden (’40)
Charles R. Walker (’16)
Yale ‘non ufficiali’ il Segretario di Guerra, Robert D. francese (’10)
Archibald MacLiesh (’15)
Dino Pionzio (’50), vice capo della Cia di rovesciare Allende durante Station
William e McGeorge Bundy
Richard A. Moore («3?)
Il senatore David Boren (’63)
Il senatore John Kerry (’66)
… E, naturalmente, George Herbert Walker Bush. Bush ha sfruttato Coffin, che ha sfruttato Buckley.

Altri Bonesmen che ricoprirono cariche importanti includono:

Henry Luce (’20), Time-Life
John Thomas Daniels (’14), fondatore Archer Daniels Midland
Gifford Pinchot (’89), il presidente Theodore Roosevelt capo della guardia forestale
Frederick E. Weyerhaeuser (’96)
Harold Stanley (’08), fondatore della Morgan Stanley
Alfred Cowles (’13), Cowles Comunicazioni
Henry P. Davison (’20), partner di Morgan Guaranty Trust
Thomas Cochran (’04), partner di Morgan Stanley
John Heinz (31), senatore
Pierre Jay (’92), primo presidente della Federal Reserve Bank di New York
George Herbert Walker, Jr. (’27), finanziere e co-fondatore dei NY Mets
Gates Artemus (’18), presidente della New York Trust Company, Union Pacific, TIME, Boeing Company
III William Draper (50), il Dipartimento della Difesa, delle Nazioni Unite e Banca Export-Import
Dean Witter, Jr. (’44), banchiere di investimenti
Bingham Jonathan (’36), senatore
Potter Stewart (’36), giudice della Corte Suprema
John Chaffe (’47), senatore
Harry Payne Whitney (’94), banchiere di investimenti
Russell W. Davenport (’23), editor di Fortune Magazine, creatore della lista Fortune 500
Evan G. Galbraith (’50), ambasciatore in Francia e amministratore delegato di Morgan Stanley
Richard Gow (’55), presidente Zapata Oil
Amory Howe Bradford (’34), marito di Carol Warburg Rothschild e direttore generale del New York Times
Winston Lord (’59), presidente della CFR, ambasciatore in Cina e assistente del segretario di Stato nella amministrazione Clinton
Molti degli ambasciatori americani in Cina sono stati Bonesmen, tra cui George Bush padre.

LA CINA E LE GUERRE DELL’OPPIO

Come mai tanto interesse nei confronti della Cina? Beh, la Cina – tra le altre cose – è uno dei maggiori produttori e utilizzatori di oppiacei nel mondo.

Per un certo periodo, nel 1800, i piloti del Connecticut e del Massachusetts furono abilissimi corrieri. La velocità era di importanza cruciale per il commercio dell’oppio, e chi riusciva a terminare per primo il giro: Turchia / India / Macao / Hong Kong / Shanghai, ne otteneva il massimo guadagno.

Durante le guerre dell’oppio, gli Stati Uniti scelsero di restare ai margini, tifando per inglesi e francesi, ben consci che gli obblighi previsti nei trattati avrebbero portato loro una quota del bottino.

Potenti interessi nazionali stavano dietro il traffico di droga. Nel 1843, quando fu aperto il porto di Shanghai, la società Russell e Co. fu una delle prime a sfruttarlo per i suoi scopi commerciali.

Dopo essere stato ambasciatore delle Nazioni Unite e presidente del Comitato Nazionale Repubblicano sotto Richard Nixon, George Bush fu incaricato di occuparsi del commercio con la Cina. La famiglia Bush è ancora coinvolta in numerosi rapporti commerciali con la Cina.

Molti ricercatori sostengono che George Bush abbia lavorato con la CIA agli inizi degli anni ’50, e che uno dei suoi incarichi sia stato quello di consolidare e coordinare l’industria mondiale dei narcotici, la più grande industria del Pianeta. Alcuni sostengono che una delle ragioni politiche della guerra del Vietnam concerneva una copertura per l’accaparramento del ‘Triangolo d’oro’.

GUERRA ALLA DROGA: UNA FRODE INTELLETTUALE

Prima della Guerra del Vietnam, il Triangolo d’Oro era gestito da servizi segreti e criminalità organizzata francesi. Dopo la guerra il centro nevralgico del traffico si trasferì in America, dove fu gestito dai servizi segreti americani con l’aiuto di mafiosi siciliani. Questa rete di narcotraffico è ben documentato da Alfred McCoy, Henrik Kruger, Sam Giancana ed altri testimoni diretti, nel documento La Politica dell’Eroina nel Sud-Est Asiatico.

Durante l’amministrazione Reagan George Bush, in qualità di presidente del Gabinetto e come Direttore del National Narcotics Interdizion System, fu il più alto funzionario governativo coinvolto nella ‘guerra alla droga’.

Frances Mullen Jr., ex capo della Drug Enforcement Agency (DEA), ebbe modo di definire gli sforzi di Bush ‘una frode intellettuale’ e ‘una piaga, piuttosto che una risorsa’. Poco dopo queste affermazioni, Mullen dette le dimissioni e la sua relazione General Accounting Office (GAO) fu insabbiata.

Monika Jensen-Stevenson – produttrice della nota trasmissione 60 Minute – lasciò il suo impiego dopo che i vertici della CBS le impedirono di rendere note le sue scoperte circa il traffico di droga sotto copertura. Il suo libro, Kiss The Boys Goodbye, illustra nel dettaglio come la comunità di intelligence statunitense utilizzasse l’apparato delle agenzie governative POW / MIA come copertura per il traffico di oppiacei dal Triangolo d’Oro.

L’importazione all’ingrosso di cocaina negli Stati Uniti durante il conflitto contro l’Iran è ben documentato. George Bush, è ‘riconducibile’ a molti dei ‘giocatori’ coinvolti.

Inoltre, si è fatto un gran parlare circa l’uso di natanti, oleodotti e altri beni della Zapata Offshore per il traffico di stupefacenti.

Stupefacenti come la cocaina e l’eroina non possono essere sintetizzati senza componenti chimici. Uno dei più grandi produttori di questi componenti è la Eli Lilly Company di Indianapolis, Indiana, di cui la famiglia Quayle è azionista e George Bush è stato consigliere di amministrazione. La Eli Lilly fu anche la prima a sintetizzare l’LSD per la CIA.

GEORGE BUSH, LA SKULL AND BONES E L’ASSASSINIO DI JFK

Rodney Stich, nel suo libro Frode all’America racconta di un ‘agente sotto copertura della CIA’, assegnato ad una unità di counter-intelligence, dal nome in codice Pegasus. Questa unità ‘era in possesso di registrazioni su nastro riguardanti alcune conversazioni circa un piano per assassinare J.F.Kennedy.’ Le intercettazioni erano state ricavate da una microspia nel telefono di J. Edgar Hoover. Gli altri interlocutori sui nastri erano ‘[Nelson] Rockefeller, Allen Dulles, [Lyndon] Johnson del Texas, George Bush e J. Edgar Hoover.’

George Bush potrebbe realmente essere coinvolto nell’assassinio di JFK?

Nel 1963 Bush viveva a Houston, intento a svolgere le proprie funzioni di presidente della compagnia petrolifera offshore Zapata. Bush ha sempre negato l’esistenza di una nota inviata dal capo dell’FBI J. Edgar Hoover a ‘Mr. George Bush della CIA.’ Quando la notizia filtrò, la CIA prima non commentò, ed in seguito ammise che sì, un ‘George Bush’ era stato stato citato nella nota, ma si trattava di ‘un altro’ George Bush, non l’uomo che ha preso ufficio alla Casa Bianca nel 1988.

Alcuni tignosi reporter rintracciarono ‘l’altro’ George Bush, scoprendo che in realtà si trattava di un umile impiegato, il quale dichiarò di non avere mai ricevuto alcun messaggio dall’ FBI.

Vale anche la pena notare che uno dei nomi in codice assegnati dalla CIA all’operazione ‘Baia dei Porci’ fu Operazione Zapata, e che due delle navi di supporto dell’operazione si chiamavano Barbara e Houston.

Molti sostengono che all’epoca George Bush fosse uno dei pezzi grossi della CIA, responsabile dei molti cittadini cubani reclutati come talpe. Per tutta la vicenda ‘Iran-Contra’, Felix Rodriguez, l’uomo che aveva catturato e ucciso Che Guevara per la CIA, parve fare riferimento principalmente all’ufficio Bush.

Da ‘Il realista’ (estate 1991):

‘Bush ha collaborato con il famoso agente della CIA Felix Rodriguez per il reclutamento di esuli cubani di destra per l’invasione di Cuba. E’ stato compito di Bush organizzare la comunità cubana di Miami per l’invasione (…) Un documento appena scoperto dall’FBI rivela che George Bush è stato direttamente coinvolto nell’omicidio 1963 del Presidente John Kennedy.

‘George Bush afferma di non aver mai lavorato per la CIA fino al momento in cui fu ufficialmente nominato direttore dall’ex direttore della Commissione Warren. La logica suggerisce che è altamente improbabile. Certo, Bush ha il dovere ‘professionale’ di negare di essere stato nella CIA. La CIA è un’organizzazione segreta. Nessuno ammette mai di esserne stato membro. La verità è che Bush è stato un alto funzionario della CIA fin da prima del 1961 dell’invasione di Cuba, in collaborazione con Felix Rodriguez. Bush può negare il suo ruolo effettivo della CIA nel 1959, ma ci sono registrazioni circa la Baia dei Porci che evidenziano il ruolo di Bush … ‘

IL MOVENTE DELLA COPIRAZIONE

Allora, perché una agenzia di intelligence ed una società segreta dovrebbero mettersi a contrabbandare droga e complottare per assassinare JFK?

Beh, perchè ci facevano un sacco di soldi. Purtroppo in larga parte il mondo è un posto squallido e indecoroso, e se avete intenzione di fare gli ingenui, è meglio che sappiate come funzionino le cose. Alcuni hanno teorizzato che il traffico di droga sotto copertura si adattasse in modo perfetto al piano volto a destabilizzare le famiglie americane e – di conseguenza – la società. Sfruttando la frustrante inadeguatezza del corpo politico, le elite sono in grado di imporre la loro volontà mediante guerra psicologica ed alchimia politica della dialettica hegeliana.

Nel suo articolo ‘Stregoneria, Sesso, Assassinio e Simbolismo’, James Shelby pone in connessione alcuni dei maggiori eventi della storia moderna americana con un selvaggio, numerologico, grande piano occulto ‘per trasformarci in zombie cibernetici’. L’assassinio di JFK – sostiene l’articolo – è stato il culmine di un rituale occulto denominato ‘l’uccisione del Re’, progettato per suscitare un trauma di massa e sferrare un assalto al corpo politico degli Stati Uniti.

Dopo la Seconda Guerra mondiale, con le operazioni Sunrise, Blowback, Paperclip e diverse altre, migliaia di scienziati e componenti della elite nazista furono fatti rifugiare – spesso illegalmente – negli Stati Uniti. Ciò costituì una palese violazione degli ordini rilasciati dal presidente Harry S. Truman.

Il Monarch Project consiste nella ripresa di un progetto di controllo della mente chiamato Marionette Programming, intrapreso dalla Germania nazista. La componente di base del programma Monarch è la manipolazione della coscienza collettiva mediante il cagionamento di traumi estremi.

Si ritiene che l’omicidio di JFK fu organizzato con l’intenzione di compromettere la nostra identità nazionale e coesione – provocando una profonda frattura in seno all’America. Anche la vistosità della loro cospirazione è stata progettata per ‘evidenziare la loro superiorità’ e ‘la nostra futilità’.

Alcuni studi mostrano una correlazione tra l’assassinio di JFK e l’aumento della violenza nella società americana, la diffidenza verso il governo e diversi altri mali sociali.

GLI ILLUMINATI: SOVVERTIRE IL CORPO POLITICO

20131122-021507.jpg

Perché questo attacco contro il nostro corpo politico?

Nel 1785, un fulmine colpì ed uccise un corriere in rotta da Francoforte a Parigi. Un frammento di uno scritto di Adam Weishaupt – fondatore degli Illuminati – fu recuperato dopo l’incidente. Nel frammento si faceva riferimento ad un piano segreto a lungo termine volto all’istituzione di un ‘Nuovo Ordine Mondiale’ attraverso un sovvertimento mondiale.

Dal frammento di Adam Weishaupt:

‘Mediante questo piano avremo il controllo diretto di tutta l’umanità. Le cariche pubbliche dovranno essere assegnate in modo tale che si possa, in segreto, influenzare tutte le operazioni politiche. ‘

John Robison, professore di filosofia naturale presso l’Università di Edimburgo in Scozia nel periodo a ridosso tra il XVIII e il XIX secolo, e membro di una loggia massonica, dichiarò che gli fu proposto di aderire alla setta degli Illuminati. Dopo attente ricerche e considerazioni, l’accademico concluse che le finalità degli Illuminati non facevano per lui.

Nel 1798 Robinson pubblicò un libro intitolato: ‘Le prove di una cospirazione’:

‘Esiste una associazione costituita con l’esplicito scopo di distruggere tutte le istituzioni religiose e rovesciare tutti i governi esistenti (…) i capi governerebbero il mondo con potere pressoché assoluto, mentre tutto il resto sarebbe usato come strumento per perseguire i loro fini superiori e sconosciuti. ‘

Il libro ‘Le prove di una cospirazione’ fu inviato a George Washington, il quale replicò al mittente con una lettera in cui affermò di essere a conoscenza degli Illuminati. Disse di sentire che gli Illuminati avessero ‘dottrine diaboliche’ e che il loro fine fosse la ‘separazione delle persone dai loro governi’.

In ‘Le prove di una cospirazione’, Robison descrisse la cerimonia di apertura del ‘grado Regent’ nell’Illuminismo. Di tale cerimonia sarebbe stata parte integrante ‘uno scheletro umano, ai piedi del quale sono collocate una corona e una spada. All’iniziato viene chiesto se si tratti dello scheletro di un re, un nobile o un mendicante ‘. L’iniziato non saprà rispondere, ed il presidente della riunione gli dirà: ‘Il carattere di un uomo è l’unica cosa che conta.’
Si tratta, in sostanza, della stessa formula verbale rinvenuta nella ‘Tomba’ della Skull and Bones:

‘Wer der war Thor, Wer Weiser, Bettler oder Kaiser? Ob Arm, ob Reich, im Tode gleich ‘.

Che recita:

‘Pazzo, saggio, mendicante o re? Poveri o ricchi, tutti la stessa cosa di fronte la morte.’

SKULL AND BONES = ILLUMINATI?

Dunque l’ordine Skull and Bones è parte integrante dell’organizzazione degli Illuminati?

Quando si viene iniziati all’ordine Skull and Bones, si riceve un nuovo nome, similmente a quanto succede nelle pratiche degli Illuminati. Ed è dimostrato che molti membri degli Illuminati siano collegabili ai professori che istruirono i ‘Bones’ a Berlino.

Potremmo avere negli Stati Uniti una società segreta che abbia usato la ‘National Security State’ come copertura per il compimento di piani nefasti?

Da ‘George Bush: La biografia non autorizzata’:

“Quel settembre [1951], Robert Lovett Marshall fu sostituito come segretario della difesa. Nel frattempo, Harriman fu nominato direttore del Mutual Security Agency, facendo di lui il capo statunitense della alleanza militare anglo – americana.

‘Uno dei temi centrali del regime di sicurezza di Harriman a Washington (1950-53) fu l’organizzazione di operazioni sotto copertura e ‘guerra psicologica’. Harriman, insieme ai suoi avvocati e partner commerciali, Allen e Foster Dulles, finanziò i servizi segreti per condurre campagne di propaganda ad ampio spettro ed esperimenti di psicologia di massa negli Stati Uniti.

Il regime di sicurezza Harriman creò la Psychological Strategy Board (PSB) nel 1951. L’uomo nominato Direttore del PSB fu Gordon Gray (…) il fratello di Gordon, RJ Reynolds, fu anche un ufficiale dei servizi segreti della marina, noto a Washington come il ‘fondatore della intelligence operativa’. Gordon Gray è diventato un caro amico e alleato politico di Prescott Bush. Il figlio di Gray diventò poi l’avvocato del figlio di Prescott – George – e il paravento della sua politica di infiltrazione. ‘

STORIA DEL MONDO: INCIDENTALE O PIANIFICATA?

Riusciremo ad ottenere un altro fallimento della amministrazione democratica? Uno scandalo vergognoso come la caduta di Nixon?

Forse sì, se esiste il tipo di controllo sul processo elettorale come ipotizzato nel libro censurato: ‘VoteScam’ scritto da Jim e Ken Collier:

‘… i nostri voti non sono altro che frammenti di energia orchestrati da un computer pre-programmato, con cui è possibile decidere chi debba vincere le elezioni senza lasciare impronte o tracce di carta.

‘In breve, i computer vi defraudano segretamente del vostro voto.

‘Per quasi tre decenni il voto americano è stato oggetto di frode sponsorizzata dal ‘governo elettronico’.

‘Il voto vi è stato rubato da un cartello di ‘sicurezza nazionale’ fatto di burocrati, che comprende la Central Intelligence Agency, i leader dei partiti politici, i deputati oltre che i proprietari ed i gestori dell’informazione massmediatica, i quali decidono congiuntamente come debba aver luogo il conteggio dei voti oltre che da chi debba essere effettuato, verificato e poi trasmesso all’opinione pubblica.

‘Tutte le operazioni post-elettorali sono state messe nelle mani di una società privata denominata News Election Service (NES), la quale si rifiuta di rispondere a qualsiasi domanda circa la propria attività. ‘

È vero che l’elettorato americano sia sottoposto a ciclici bombardamenti propagandistici? E’ possibile che candidati e vincitori siano scelti preventivamente, determinando una spaccatura tra gli americani e le istituzioni che dovrebbero essere loro espressione, così come stabilito dalla Costituzione? Le due fazioni politiche ‘contendenti’ – repubblicana e democratica – sono in combutta per porre in essere un progetto basato sul conflitto controllato di hegeliana memoria?

Questa purtroppo è solo la punta di un iceberg. Questi tizi si occupano stabilmente anche di operazioni di eugenetica, controllo della storia e della tecnologia, incontri segreti, proficue partnership con brutali dittatori, “terrorismo”, affarismo bellico, controllo mentale, rituali di magia … e altro ancora.

E ogni anno è pronta una nuova nidiata di ‘Bones.’

Insomma, noi tutti saremmo ‘foraggio ‘per una società segreta con sfumature satanistiche che sta tentando di formare un unico governo mondiale sotto il suo comando? O l’Ordine Skull and Bones è solo un gruppo di studentelli goliardici riuniti in confraternita a Yale? Scommetteresti il tuo futuro su quest’ultima possibilità?

Link all’articolo originale:
http://www.conspiracyarchive.com/NWO/Skull_Bones.htm

Tratto dall’articolo di K. Milligan “The Order of Skull and Bones: everything you always wanted to know, but were afraid to ask”, pubblicato sul sito: Conspiracy Archive, e ripubblicato senza scopo di lucro.
Tutti i diritti sono riservati ai proprietari del copyright.

20131122-021438.jpg

Annunci

Un pensiero su “Skulls and Bones

  1. Pingback: BOHEMIAN CLUB: IL LATO OSCURO DEI POTENTI | ProspettivAlternativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...